YUI_4744

Fotogallery 2018

Immagine

Bagno di Romagna, la festa piu’ bella per la Granfondo del Capitano

La nona edizione della gara si è conclusa con un grande successo organizzativo, in quanto sono stati coinvolti non solo gli amatori ma anche tutte le famiglie

Barbara Billi (Ktm Asd Scatenati) vince in solitaria il percorso lungo della GF DEL CAPITANO
Grande successo a Bagno di Romagna per la nona edizione della Granfondo del Capitano: la nuova ricetta che gli organizzatori hanno proposto per far conoscere al grande pubblico questa bellissima zona d’Italia è stata senza dubbio vincente, in quanto non c’è stato solo il riscontro da parte degli amatori ma anche e soprattutto da parte degli accompagnatori, in modo particolare delle famiglie, che sono accorse in massa nella località dell’Emilia-Romagna facendo segnare il boom di presenze nelle strutture alberghiere tra il 9 e il 10 giugno.

Un fine settimana interamente dedicato allo sport e alle attività all’aria aperta, a simboleggiare il concetto di “Wild” che è stato portato avanti da questa edizione della corsa. Il contatto con l’aria aperta, le escursioni all’aria aperta, i giochi per i bambini, tanto ciclismo e ottima cucina. Un’edizione della Granfondo del Capitano che sarà sicuramente tra le più indimenticabili tra quelle disputate fino ad oggi.

La due giorni ha visto anche la presenza di tanti bambini, i quali si sono potuti divertire sui ponti tibetani e sulle altre attrazioni che sono state loro proposte. Grande partecipazione anche per le visite guidate all’interno del Parco delle Foreste Casentinesi e nella Riserva naturale di Sasso Fratino, patrimonio mondiale dell’Unesco. Importantissima anche la partecipazione dei corridori, con oltre 1000 presenze al via della gara della domenica.

Alessio Pareschi (Gianluca Faenza Team) è stato il vincitore sul percorso di 75 km. Il corridore è riuscito a precedere i suoi compagni di squadra Piero Lorenzini e Alessandro Motta. Tra le ragazze si è imposta Marica Tassinari (Team Passion Fiorentina) davanti alla propria compagna di squadra Paola Giampetri; terza posizione per Sonia Calzoni (Stemax Team).

Sul percorso di 140 km ha conquistato la vittoria assoluta Fabio Cini (Cicli Copparo), che ha superato il duo della Cannondale-Gobbi-FSA Marco Morrone e Christian Pazzini. Al femminile si impone Barbara Billi (Ktm Asd Scatenati) davanti a Debora Morti (Team Del Capitano) e Lorena Fabbri (San Marco Cesena). La Billi si è imposta anche lo scorso anno alla Granfondo del Capitano: la sua firma, per il secondo anno consecutivo, impreziosisce ancora di più l’albo d’oro della corsa.

Al termine della gara i corridori si sono potuti rifocillare con un pranzo a cinque stelle preparato dallo chef stellato dallo Chef stellato Paolo Teverini, che ha deliziato il palato di tutti i corridori. Tra le autorità, è stato presente anche il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini, ed Emiliano Borgna, responsabile di ACSI Ciclismo. Il sindaco, oltre ad aver pedalato con gli amatori, ha elogiato l’iniziativa della Granfondo del Capitano, in quanto nel pacco gara tutti gli amatori hanno trovato un voucher per essere di nuovo ospiti di questa meravigliosa località dell’Emilia Romagna.

Ciliegina sulla torta di una festa memorabile è stata la presenza di alcuni atleti trapiantati, che hanno deciso di pedalare alla Granfondo del Capitano per poter lanciare un messaggio di speranza per tutte quelle persone che hanno subìto un’operazione chirurgica così importante: lo sport all’aria aperta è un valore e una medicina ideale per tornare a vivere una vita il più possibile normale.

CAPITANO

I risultati completo della gara sono disponibili su:
https://www.winningtime.it/web/results.php?item=5192
Il link al video della gara:
https://www.youtube.com/watch?v=PQdb_wV7Xrc

RAF_6385-B

Domenica si corre la Granfondo del Capitano a Bagno di Romagna

Una bella sorpresa per tutti i partecipanti al termine della gara: il pasta party prevede un menù curato dallo chef stellato Paolo Teverini

Sole, natura, ciclismo, trattamenti termali, escursioni ed ottima cucina. E’ questo il ricco menù che offre la Granfondo del Capitano Wild Edition che si terrà domenica 10 giugno a Bagno di Romagna. Tutti i partecipanti avranno modo di pedalare all’interno del Parco delle Foreste Casentinesi, il quale, istituito nel 1993, ha ottenuto un grandissimo riconoscimento nel 2017, quando la Riserva naturale di Sasso Fratino è stata decretata patrimonio mondiale dell’UNESCO. Oltre 1300 sono le specie flora presenti nel Parco, mentre la fauna è contraddistinta soprattutto da cervi, gatti selvatici, cinghiali e numerose specie di uccelli.

Dato lo splendido conteso naturale e la grande ospitalità alberghiera che offre una città termale come Bagno di Romagna, l’evento non è rivolto solo ai ciclisti, ma anche a tutte le famiglie e a tutti gli accompagnatori, i quali possono partecipare a escursioni, approfittare della presenza degli stabilimenti termali e assaporare l’ottima cucina locale.

I partecipanti, inoltre, potranno tornare a visitare Bagno di Romagna quando ne avranno voglia, in quanto nel pacco gara ci sarà un voucher valido per un soggiorno in uno degli hotel convenzionati dalla sera del 10 giugno al 30 dicembre 2018. Il Voucher è valido in camera doppia per trattamento di pernottamento e prima colazione solo se si è accompagnati da un altro adulto pagante.

Tante sorprese sono previste per domenica, in modo particolare il bellissimo pacco gara, le ricche premiazioni finali e un pasta party d’eccezione. Lo chef stellato Paolo Teverini ha infatti curato un menù da leccarsi i baffi per recuperare dopo le fatiche della Granfondo. Il menù del pasta party comprende: millefoglie di mozzarella e pomodoro al profumo di basilico, strozzapreti del Pastificio del Fumaiolo con trionfo di verdure e zenzero, insalata di riso, arrosto di tacchino alle erbe aromatiche con verdure grigliate, budino di ricotta di montagna.

Saranno due i percorsi per i cicloamatori: un tracciato medio di 75 km per 1700 metri di dislivello e un tracciato lungo di 140 km per 3100 metri di dislivello. Il percorso medio è stato completamente rinnovato rispetto al passato e vede senza dubbio nel Monte Fumaiolo uno dei punti più suggestivi da affrontare. Il percorso lungo, sulla tradizione rispetto al passato, è stato ricalcato anche dalla centesima edizione del Giro d’Italia, nella tappa Firenze-Bagno di Romagna vinta da Omar Fraile. Un percorso impegnativo, che soddisfa sia l’aspetto agonistico che quello cicloturistico, con bellissimi paesaggi e meraviglie naturali da conoscere sui pedali.

G.F.-Capitano-2

La Granfondo del Capitano pedala con Salumificio Fumaiolo e Puntobox

Due importanti aziende saranno al fianco della manifestazione che si svolgerà il 10 giugno; annunciata anche la chiusura delle strade per l’evento.

Pastificio-Salumificio-Fumaiolo

Mancano ormai pochi giorni alla Granfondo del Capitano Wild Edition: l’appuntamento è per tutti a Bagno di Romagna il 10 giugno, giornata nella quale amatori e accompagnatori avranno la possibilità di conoscere uno dei posti più belli d’Italia sotto il punto di vista paesaggistico, dell’ospitalità e della gastronomia.

Due grandi aziende del territorio saranno al fianco di questa importante manifestazione, Salumificio Fumaiolo e Puntobox.

Il Salumificio Fumaiolo nasce nel 1985, quando Tiziano Caminati decide di far leva sulla tradizione norcina dell’Appennino Romagnolo per offrire carni stagionate di alta qualità. Ma in Romagna, si sa, un buon salume non può che essere accompagnato dalla piadina. Continuando a percorrere la strada della genuinità e delle cose buone, il Salumificio si evolve e diventa anche Pastificio: nel 1999 parte la produzione di paste classiche, fatte a mano e senza conservanti, e di piadina. Con una nuova gamma a disposizione, il Salumificio Pastificio del Fumaiolo avvia anche una linea dedicata al Catering di qualità.

L’artigianalità, l’amore per il territorio e la passione per la tradizione gastronomica caratterizzano da sempre l’attività aziendale. Ed anche per questo i prodotti del Fumaiolo hanno conquistato il favore di massaie e palati esigenti, capaci di riconoscere la qualità proposta.

Il Pastificio e Salumificio Fumaiolo sarà protagonista delle premiazioni in quanto in ogni pacco premio ci saranno i prodotti di questa azienda.

Puntobox nasce da un team dinamico esperto e motivato, in grado di progettare, costruire, riparare e commercializzare qualsiasi tipo di allestimento isotermico. Puntobox realizza furgoni personalizzati, con svariati utilizzi, per trasporto merce a temperatura controllata, soddisfacendo pienamente le aspettative per ogni singola esigenza. “La nostra partnership è ormai collaudata da diversi anni – spiega Claudio Vestrucci – e abbiamo una sinergia molto importante con il comitato organizzatore in quanto anche io sono un ciclista amatore, tant’è vero che abbiamo una nostra squadra che parteciperà all’evento. Ovviamente la nostra partnership con la Granfondo del Capitano ci aiuta a far conoscere il nostro nome nella Romagna. E’ un bellissimo percorso, una meravigliosa granfondo, motivo di orgoglio per tutta la regione”.

Il comitato organizzatore della Granfondo del Capitano rende nota anche la chiusura delle strade che faranno parte dei percorsi di gara. Le strade interessate dal passaggio della manifestazione sono disponibili a questo link: www.granfondodelcapitano.it/percorsi/

BAGNO-ROMAGNA-BIG-BETA-2015-2

Anche due atleti trapiantati saranno al via della Granfondo del Capitano

Si avvicina a grandi passi l’appuntamento del 10 giugno a Bagno di Romagna: al via due corridori che stanno affrontando la fase calda della loro stagione sportiva

La Granfondo del Capitano Wild Edition vedrà al via anche due corridori che hanno subìto due trapianti di organo, che hanno riguardato il fegato e un rene. La loro presenza, nel giorno della gara, rende ancora più importante il messaggio che la manifestazione porta con sè in maniera intrinseca: permettere a tutti di pedalare in una delle zone più belle e più ospitali d’Italia.

Massimo Bardi, organizzatore della Granfondo del Capitano, afferma: “Per noi è un vero onore avere al via questi ragazzi e siamo felici che abbiano scelto la nostra manifestazione. Per loro è un momento importante della stagione, in quanto sono alle prese con i campionati italiani, e a maggior ragione siamo felici del fatto che pedaleranno a Bagno di Romagna”.

La Granfondo del Capitano Wild Edition nasce con l’obiettivo di permettere a tutti di pedalare nella natura: il prossimo 10 giugno tutti gli amatori potranno conoscere da vicino il Parco delle Foreste Casentinesi, con al suo interno la Riserva naturale di Sasso Fratino, patrimonio mondiale dell’Unesco. Tutti gli accompagnatori potranno invece conoscere Bagno di Romagna, le sue terme, l’ottima cucina e la grande ospitalità offerta da questa meravigliosa terra.

I partecipanti, inoltre, potranno tornare a visitare Bagno di Romagna quando vorranno, in quanto nel pacco gara ci sarà un voucher valido per un soggiorno in uno degli hotel convenzionati dalla sera del 10 giugno al 30 dicembre 2018. Il Voucher è valido in camera doppia per trattamento di pernottamento e prima colazione solo se si è accompagnati da un altro adulto pagante.

Bagno-di-Romagna-FC

Maglia Estiva Ciclismo GF del Capitano

La Granfondo del Capitano diventa “WILD” e avrà la sua maglia celebrativa

Un evento aperto a tutte le famiglie, durante il quale si vivrà a stretto contatto con le meraviglie del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

La nona edizione della Granfondo del Capitano, che si svolgerà a Bagno di Romagna il prossimo 10 giugno, sarà “Wild Edition”. L’impegno del comitato organizzatore è infatti rivolto verso la sostenibilità ambientale e le caratteristiche naturali uniche del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, dando un tocco di avventura e competitività che non possono proprio mancare in una gara ciclistica immersa nel verde.

Tutto sarà wild, tutto sarà natural: dalle attività di sensibilizzazione ai temi green sino al materiale promozionale (stampato in carta riciclata), dal pacco gara realizzato con materiale ecologico agli alimenti derivanti da agricoltura biologica.

Per celebrare questa nona edizione della gara di Bagno di Romagna, il comitato organizzatore ha deciso di far realizzare da Factory Sport Wear una maglia tecnica celebrativa, che tutti gli iscritti alla manifestazione potranno acquistare a prezzo agevolato collegandosi sul sito ufficiale della Granfondo, all’indirizzo www.granfondodelcapitano.it

Tantissimi saranno gli eventi collaterali nel week end del 9 e 10 giugno 2018, in quanto la Granfondo del Capitano Wild Edition sarà aperta non solo ai ciclisti, ma anche a tutti i loro accompagnatori e alle famiglie. Tanti eventi per bambini, escursioni nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, momenti di relax presso le bellissime strutture alberghiere della zona, impreziosite dalle sorgenti termali della zona, e ottima ristorazione con prodotti tipici locali dell’Appennino tosco-emiliano. Per tutti sarà un’occasione irripetibile per visitare, all’interno del Parco, la Riserva Integrale di Sasso Fratino, patrimonio mondiale dell’UNESCO.

I due percorsi della gara prevedono rispettivamente un chilometraggio di 75 km per 1700 metri di dislivello e un tracciato lungo di 140 km per 3100 metri di dislivello.

GF DEL CAPITANO

Granfondo del Capitano

Granfondo del Capitano: il 10 Giugno l’appuntamento per tutte le famiglie

La nona edizione della manifestazio ne si svo lgeràancora una volta a Bagno di Romagnae toccherà il Parco delle Foreste Casentinesi

Un evento cicloamatoriale aperto a tutte le famiglie: questa è la nona edizione della Granfondo del Capitano, manifestazione che si svolgerà il 10 giugno 2018 a Bagno di Romagna. Immersa nella natura, la località che sorge tra Toscana ed Emilia-Romagna è una location ideale non solo per gli amatori che vogliono prendere parte alla gara, ma anche per tutti gli accompagnatori, in modo particolare le famiglie, grazie all’ottima ricettività alberghiera e alla presenza del Parco delle Foreste Casentinesi.

Il Parco, istituito nel 1993, ha ottenuto un grandissimo riconoscimento nel 2017, quando la Riserva naturale di Sasso Fratino è stata decretata patrimonio mondiale dell’UNESCO. Oltre 1300 sono le specie flora presenti nel Parco, mentre la fauna è contraddistinta soprattutto da cervi, gatti selvatici, cinghiali e numerose specie di uccelli.

La Granfondo del Capitano si inserisce all’interno di questo meraviglioso contesto: tutti i corridori che vorranno prendere parte alla gara potranno conoscere da vicino una delle zone più belle della nostra nazione, e l’occasione sarà importante anche per gli accompagnatori, in quanto potranno visitare il Parco delle Foreste Casentinesi, partecipando anche alle numerose escursioni che vengono organizzate, senza dimenticare il relax, in quanto bagno di Romagna è famosa per la presenza di sorgenti di acqua termale.

Non a caso, la nona edizione della Granfondo del Capitano sarà “Wild Edition”, con l’impegno principale verso la valorizzazione del Parco e di tutto il territorio.

Saranno due i percorsi per i cicloamatori: un tracciato medio di 75 km per 1700 metri di dislivello e un tracciato lungo di 140 km per 3100 metri di dislivello. Il percorso medio è stato completamente rinnovato rispetto al passato e vede senza dubbio nel Monte Fumaiolo uno dei punti più suggestivi da affrontare. Il percorso lungo, sulla tradizione rispetto al passato, è stato ricalcato anche dalla centesima edizione del Giro d’Italia, nella tappa Firenze-Bagno di Romagna vinta da Omar Fraile. Un percorso impegnativo, che soddisfa sia l’aspetto agonistico che quello cicloturistico, con bellissimi paesaggi e meraviglie naturali da conoscere sui pedali.

Nel pacco gara, tutti i partecipanti troveranno un soggiorno utilizzabile dal 10 giugno al 31 dicembre 2018 per soggiornare in uno degli hotel convenzionati.

Pastificio Salumificio Fumaiolo

La Gf del Capitano Wild Edition sale sulla montagna delle Sorgenti Sacre

Bagno di Romagna (FC) – La nona edizione della Grafondo del Capitano Wild Edition si annuncia ricca di novità. L’evento in programma domenica 10 giugno tornerà a transitare sul Monte Fumaiolo, la montagna delle Sorgenti Sacre da cui nascono i fiumi Tevere, fiume sacro ai destini di Roma, il Savio e il fiume Marecchia.

Coloro che sceglieranno il percorso della Medio Fondo nel finale, ultimi cinquanta chilometri, pedaleranno sul tracciato dell’undicesima tappa del Giro 100 che vide il successo dello spagnolo Oscar Fraile. Una sfida emozionante quella che porterà gli appassionati di questa affascinante disciplina ad affrontare il Monte Fumaiolo, al cui nome è legata anche la denominazione dell’azienda main sponsor dell’evento: il Pastificio e Salumificio del Fumaiolo, ambasciatore dell’eccellente tradizione gastronomica romagnola.

L’artigianalità, l’amore per il territorio e la passione per la tradizione gastronomica caratterizzano da sempre l’attività aziendale del Pastificio Salumificio del Fumaiolo. Ed anche per questo i suoi prodotti hanno conquistato il favore di massaie e palati esigenti, capaci di riconoscere la qualità proposta.

Nel 2012 le produzioni si sono trasferite nel nuovo stabilimento di via dei Laghi, sempre ad Alfero. Qui operano 35 addetti, che sviluppano la produzione artigianale di Fumaiolo capace di sfornare 25 milioni di piadine all’anno.

Seguendo il solco della tradizione, sulle paste è stata condotta un’attenta ricerca che ha permesso di ampliare la proposta con ripieni sempre più deliziosi e sopraffini. Una ricerca che non si è ancora fermata e che promette di regalare presto altre sfiziose novità, coniugando gusto, freschezza, genuinità e salute.

Dal primo Salamino del Fumaiolo – un po’ il marchio di fabbrica del salumificio – di strada ne è stata fatta parecchia. L’azienda resta a conduzione familiare, con Tiziano affiancato dal figlio Alessandro, ma gli obiettivi sono sempre più ambiziosi: dopo essersi consolidata nel centro-nord Italia ed aver rafforzato la presenza anche nella Grande Distribuzione, ora Fumaiolo è pronta ad esplorare il mercato estero puntando sulla forza del Made in Italy e la qualità dei propri prodotti.

E allora che cosa aspetti ad entrare anche tu nella storia? Corri ad iscriverti e a gustare i prodotti del Pastificio e Salumificio del Fumaiolo

Sasso-Fratino-Integral-Reserve-_0

Granfondo del Capitano Wild Edition: “bruciati” in un solo giorno i primi cento dorsali

Bagno di Romagna (FC) – Il fascino di una storia, il legame con la terra, la forza di una personalità sono racchiuse in una manifestazione: la Granfondo del Capitano. Un evento che nella stagione 2018, domenica 10 giugno, si trasforma in Wild Edition per raccontare il respiro del territorio che circonderà i ciclisti in gara, per unire avventura e competizione in un contesto paesaggistico unico come il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, che comprende la Riserva Integrale di Sasso Fratino e le faggete vetuste recentemente inserite nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Intanto in sole ventiquattro ore sono stati assegnati i cento dorsali e i trenta ingressi in prima griglia ad una quota promozionale di 29 euro, voluti da comitato organizzatore dell’evento per #condividere questa entusiasmante avventura con il maggior numero dei protagonisti di questa affascinate attività sportiva e permettere loro di regalare e regalarsi emozioni.

Il più veloce ad effettuare l’iscrizione è stato Riccardo Bernabini, trentatreenne ingegnere di San Piero in Bagno. Si allena sulle strade della granfondo e alterna l’attività in mountain bike a quella su strada. Il suo obiettivo primario è svolgere attività sportiva per mantenere uno stato di salute ottimale. Spesso in estate è costretto ad allenarsi all’alba, dalle cinque alle otto, prima di andare a lavorare o la sera dalle diciotto alle ventuno. Poi nel weekend le uscite con i compagni di squadra ed amici.

“Ho iniziato a pedalare sei anni fa – afferma Bernabini – ma nonostante ho partecipato ad alcune granfondo, ho mantenuto comunque una sana passione per il ciclismo pedalato senza lasciarmi trasportare dall’ardore agonistico. Anche quest’anno ho partecipato alla Granfondo del Capitano che si è svolta un mese dopo l’arrivo di una tappa del Giro a Bagno di Romagna. Un’emozione grandissima tornare a pedalare sulle strade della corsa rosa. Nel 2018 parteciperò alla Granfondo del Capitano Wild Edition, un’avventura entusiasmante lungo le strade del comprensorio tosco romagnolo e alla Granfondo Via del Sale di Cervia”.

Iscrizioni. Le iscrizioni saranno riaperte martedì 2 gennaio 2018 e verranno assegnato cento dorsali, quota d’iscrizione 30 euro

ZWS1

ZWS 2017: UNA FESTA FINALE RICCA DI EMOZIONI

ZWS 2018 ESAURITI 500 ABBONAMENTI – RIAPERTURA PER ULTIMI 100 LOCATION E ORGANIZZAZIONI 2018 FRA LE MIGLIORI IN ITALIA

Si è conclusa sabato 9 dicembre 2017 a Riccione, presso l’incantevole location dell’Hotel Corallo, fra gli applausi di oltre trecento appassionati accorsi da tutta Italia, l’Edizione 2017 dello Zero Wind Show, circuito che premia la passione di ogni singolo partecipante, perché in questa festosa serata sono stati insigniti di targhe e cadeaux tecnici di ogni genere tutti, ma proprio tutti i presenti che hanno scelto di essere parte dello Zero Wind Show.

La prima tranche della serata è stata dedicata alla ricca presentazione del Calendario ZWS2018 che ha visto i singoli organizzatori descrivere con passione e grande accuratezza le manifestazioni del circuito 2018. Dopo una breve introduzione del responsabile nazionale ACSI Ciclismo Emiliano Borgna, la parola è passata a Vittorio Mevio, patron delle Granfondo Laigueglia (prima prova del Calendario ZWS2018 – 25 febbraio 2018) e della Granfondo Gavia e Mortirolo (ottava prova – 24 giugno 2018) che ha sottolineato l’assoluta supremazia del fattore sicurezza come punto fermo nell’operato di un’organizzazione seria, concetto che è stato più volte ribadito e ripreso da tutti gli organizzatori presenti.

Successivamente ha sfilato Luigina Liotto, in rappresentanza della Gran Fondo Liotto città di Vicenza, new entry 2018 di scena il 22 aprile (terza prova del circuito) che ha raccontato, con voce commossa, la storia della sua famiglia, appassionata da generazioni di ciclismo e di biciclette, e il grandissimo impegno profuso per realizzare una manifestazione bella e sicura come la gf Liotto nel cuore della città vicentina.

Terzo intervento, quello di Tazio Palvarini, nella doppia veste di organizzatore del Colnago Cycling Festival (seconda prova – Desenzano del Garda: 6/7/8 aprile 2018) e della Granfondo Bike Division Peschiera del Garda (nona prova – 23 settembre 2018) promotore da sempre di eventi di altissimo profilo, dove lo sport si intreccia in armonia con il territorio, l’intrattenimento, la Storia e l’Arte, per offrire a tutti uno spettacolo completo e variegato che possa soddisfare qualsiasi palato.

E’ la volta della giovane, ma in grande ascesa granfondo L. Avesani Verona Cycling Marathon, quarta prova del circuito, che, attraverso la voce di Marino Martini, è stata introdotta con tutte le sue novità, a partire dalle presenze eccellenti, come Paolo Savoldelli e Paola Pezzo, le iniziative eno-gastronomiche volte a valorizzare le eccellenze del territorio e infine il fascino imbattibile della partenza /arrivo in Piazza Bra al cospetto di uno dei monumenti simbolo dell’arte italiana nel mondo, l’Arena, che è solo uno dei fiori all’occhiello offerti ai partecipanti, senza dimenticare la Valpolicella e la Lessinia.

La parola passa a un’altra Lady delle Granfondo, ovvero Gloria Trettel, volto ed energia viva di Marcialonga, sesta tappa dello ZWS2018 prevista per il 27 maggio a Predazzo. Partendo da una gara di sci di fondo, con il tempo è maturata la scelta di sviluppare Marcialonga in direzione di altre discipline come running e ciclismo. Panorami mozzafiato, organizzazione scrupolosissima, testimonial di eccellenza in campo sportivo fanno ogni anno la differenza, premiando con una crescita costante chi ha creduto in una formula così innovativa.

A chiudere gli interventi degli organizzatori un’altra new entry di grande appeal, la Granfondo del Capitano, sesta prova del calendario ZWS2018, una Wild Edition, come l’ha voluta definite Massimo Bardi, che ha sottolineato i valori dello sport pulito e sano, della valorizzazione del territorio – natura, gastronomia e wellness – invitando tutti a scoprire le bellezze di Bagno di Romagna e lo straordinario tracciato della gf del Capitano, considerato uno dei più belli nel panorama delle granfondo italiane.

Finiti gli interventi, finalmente si è giunti alle premiazioni, partendo dai brevettati per giungere a tutti i vincitori di categoria, accompagnati dagli applausi e dai flash dei fotografi.
Fra le premiazioni, si fa menzione dei 4 team che si sono conquistati, oltre che il podio, un ricco premio in denaro e splendide biciclette messe in palio.

Precisamente il team KTM ASD Scatenati, vincitori di un premio del valore di euro 1000,00 (primo posto), il team ASD Nuovo Parco dei Ciliegi, a cui sono andati euro 750,00 (secondo posto), il Gianluca Faenza Team, vincitore del premio del valore di euro 500,00 (terzo posto) ed infine Biemme Garda Sport Team, piazzato al quarto posto con un premio di euro 250,00.

Fra i tanti doni distribuiti: i guanti invernali firmati Zero Wind, gli accessori tecnici a compressione graduata Biotex, magliette, attestati e tanto ancora.

La serata si è poi conclusa con la prelibata cena a buffet per tutti i presenti che si sono congratulati con gli organizzatori, esprimendo grande entusiasmo e soddisfazione per quanto è stato loro offerto, non solo durante la serata, ma attraverso il messaggio stesso del Circuito: qualità autentica, sicurezza al primo posto e tanta passione condivisa insieme.

Si ricorda infine che, dopo il raggiungimento del tetto dei 500 abbonamenti, il comitato organizzatore dello Zero Wind Show, per rispondere alle tante richieste pervenute, riapre le iscrizioni per gli ultimi 100 abbonamenti.
Per informazioni e iscrizioni consultare il sito ufficiale del circuito: www.zerowindshow.com

Comunicato stampa:
Press Office ZWS2018
info@zerowindshow.com