Granfondo del Capitano

I record del Capitano, l’ospitalità che conquista

Quello che colpisce da subito è l’ospitalità, l’amore per la propria terra e l’orgoglio per aver organizzato qualche cosa di bello.

Questa comunità che si muove attorno alla GF del Capitano è capace di trasmettere amore e passione ai proprio ospiti.

Colpisce la figura del primo cittadino Marco Baccini  in tenuta da ciclista stile “eroica”, che prenderà poi il via alla gran fondo per affrontare il percorso lungo, affabile e con un sorriso che la dice lunga sulla soddisfazione nel vedere tanto bel contorno sportivo e non nella sua città, Bagno di Romagna.

Colpiscono i numeri degli iscritti, oltre 1000 che costituiscono il record per questa manifestazione giunta alla sua settima edizione nonostante previsioni meteo non proprio favorevoli che non hanno aiutato l’oliata macchina degli organizzatori.

Anche questo è un sintomo dell’amore e della passione che si muove attorno a questa manifestazione ciclistica, lavoro e dedizione ai particolari, alla sicurezza ed al divertimento.

Numeri da record che rendono giustamente orgogliosa anche la nuova associazione sportiva che da quest’anno si occupa della manifestazione ciclistica in collaborazione con Body Art, il Gruppo Alto Savio Sport (G.A.S.S.) come riferisce il suo presidente Paolo Batani, orgogliosi di questo incremento della manifestazione e delle testimonianze soddisfatte che giungono all’arrivo dai partecipanti, che cercano gli organizzatori per ringraziare della sicurezza che hanno trovato sui percorsi, della segnaletica e della buona organizzazione, soddisfazione che riempie il cuore a tutte le persone che si sono impegnate ed hanno investito del loro, ai quali va un pieno ringraziamento e che ripaga del lavoro svolto.

Lo testimoniano i volti, i sorrisi ed i racconti del dopo gara, le pacche sulle spalle e gli arrivi mano nella mano perché primo arriva uno solo ma vincitori lo sono tutti, questo è lo spirito della manifestazione che gli organizzatori hanno voluto dare ed hanno saputo cogliere.

Incontriamo Lorenzo Lanzi di S.Piero in Bagno, pilota del motomondiale prima con le 250 e poi in superbike, carriera di 20 anni sulle due ruote a motore che non trascura le altre due ruote, dove il motore è la gamba.
Lanzi si ricarica e si allena qui a Bagno di Romagna, per lui la bici è un ottimo compendio atletico e fondamento per la concentrazione sull’obiettivo… il traguardo.

Incontriamo un ospite che giunge dagli Stati Uniti d’America, Beppe Salerno referente per un operatore turistico, in avanscoperta per testare e saggiare le opportunità che offre questo territorio e la sua testimonianza è chiara.

Un meraviglioso territorio, una buona cultura per l’ospitalità, quindi lo slogan dell’Emilia Romagna è colto in pieno “terra con l’anima”.

Incontriamo anche “Penna Bianca”, ovvero Fabrizio Ravanelli, un trascorso importante come calciatore nella serie A, da sempre innamorato della bici perché…”il ciclismo è una vera passione”.

Eccola qui la perfetta sintesi che muove tutta questa matrice multi colorata, pronta a sfidare salite ed intemperie, la passione ovvero lo stesso motore degli organizzatori.

Poi finalmente va in scena lo spettacolo tanto atteso si pedala e restano i numeri a testimoniare le glorie dei più “forti”.

Il percorso medio di 86 Km, nella sua rinnovata versione che tanto ha incontrato il gusto ed il favore dei partecipanti.

Tra gli uomini primo si classifica Pirazzini Christian del team Frecce Rosse con 2 ore e 23 minuti, sul compagno di Team Emanuele Bucci, ottimo terzo Matteo Di Donato

Per le donne s’impone Marica Tassinari del Team Passion Faentino con 2 ore 42 minuti, la spunta suDebora Morri giunta seconda, sulla piazza d’onore Lorena Zangheri

Nel percorso lungo di 140 altri record si aggiungono alla GF del Capitano

Il tempo di percorrenza si abbassa rispetto alla precedente edizione, 4 ore e sei minuti bastano a Luca Cellidel team NOB Jollywear per alzare le braccia e tagliare il traguardo alla media di 34.13 Kmh

Secondo Terzi Daniele e sul terzo gradino del podio va Scotti Federico che ha operato una prodigiosa rimonta nel finale.

Per le donne l’impresa non è da meno.

Prati Maria Cristina è la vincitrice assoluta con un tempo di 4 ore e 53 minuti, media di 28.62 Kmh (e poi lo chiamano sesso debole), seconda Conti Monia e terza si classifica Genga Barbara

Questo ed altro è la Gran fondo del Capitano, in attesa della prossima edizione alla quale siete invitati sia da ora.

Per informazioni

Gran Fondo del Capitano
Strada Provinciale 124
47021 – Bagno di Romagna
Tel. 0543.911376 – Fax 0546.399919

Facebook

Roberto Babini
Ufficio Stampa
Gran Fondo del Capitano 2016

Play Full – Agenzia Stampa
t. 348 7469283

roberto.babini@playfull.it

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *